Si è svolta oggi a Milano l’Assemblea di Lega B con la presenza di tutte le società. In apertura dei lavori si è tenuto un minuto di silenzio in ricordo di Gigi Riva.

Quindi ampio approfondimento sul tema delle riforme del calcio nazionale, da sempre ritenute indispensabili per il rilancio del sistema Italia. Nel ribadire la storica propensione riformatrice della Lega B – l’unica ad aver approvato nella seduta del 22 ottobre 2021 la proposta allora presentata dal presidente Gravina – l’Assemblea ha auspicato che le eventuali nuove proposte, per essere realmente efficaci e migliorative, siano ispirate alla massima condivisione e ai principi di sostenibilità economica, equità e merito sportivo, gli stessi sui quali si fondano le proposte approvate dai club di B in ordine a criteri di mutualità, ordinamento dei campionati, rimodulazione delle rappresentatività negli organi federali, flessibilità contrattuale e tax credit per investimenti infrastrutturali e sui giovani.

Il presidente Balata ha poi aggiornato l’Assemblea sulle costanti interlocuzioni avute in questi mesi con tutte le principali componenti del mondo del calcio nazionale, nella prospettiva di identificare, attraverso un dialogo costruttivo, intese equilibrate per il sistema. In particolare, la Lega B e la Lega Serie A si sono più volte incontrate condividendo i principali punti di una possibile riforma.

L’analisi in Assemblea ha riguardato anche i rapporti che si sono creati e si stanno sviluppando tra le competizioni internazionali e domestiche, con la necessità ribadita dalla Lega B di individuare soluzioni armoniose tra i diversi livelli, per evitare effetti ultimi indesiderati per l’interesse e il valore dei campionati nazionali.

L’Assemblea, nel ribadire la centralità del “diritto di intesa” quale presidio irrinunciabile di una governance inclusiva per le diverse componenti del calcio nazionale, ha auspicato che con senso di responsabilità si ricerchino soluzioni equilibrate e rispettose dei territori e del principio di equa competizione, da sempre al centro dei valori della Lega B. Principi del resto richiamati anche dalla recente sentenza della Corte di Giustizia europea che pone l’accento sul principio solidaristico verso tutte le categorie.

Ribadita in modo unanime la contrarietà all’ingresso delle seconde squadre nel campionato di B, ipotesi che risulterebbe lesiva per il regolare svolgimento del torneo.

Nel rammaricarsi per l’improvvisa impossibilità del presidente Gravina a presenziare – a causa di un sopraggiunto impegno istituzionale – l’Assemblea ha auspicato di poter riaggiornare a breve l’incontro.

Diritti audiovisivi – L’Assemblea ha approvato la pubblicazione, per il giorno 26 gennaio, dell’offerta al mercato, non esclusiva, dei diritti audiovisivi a pagamento per il territorio italiano triennio 2024-2027. L’offerta si compone di cinque pacchetti: tre principali (uno per il satellite, uno per piattaforma internet, uno global per tutte le piattaforme) e di due complementari ‘pubblici esercizi e goal live’ rivolti ai soggetti che hanno già acquistato uno dei primi tre pacchetti. Il termine per la presentazione delle offerte è il 29 febbraio; i valori richiesti sono sostanzialmente coincidenti con quelli del periodo 2021-2024, in ragione dei rilevanti dati di audience maturati negli ultimi campionati. Cambia invece la distribuzione dei valori, come conseguenza del livello distributivo raggiunto dalla piattaforma IP e del mutato posizionamento sul mercato da parte degli operatori. Proprio l’audience rilevato dal 2018/19 a 2022/23 è stato oggetto di valutazione in Assemblea registrando un incremento da 8,6 a 21,25 milioni totali (compresi playoff e playout), da 162mila a 552mila spettatori medi a giornata.

Playoff e playout:

Ufficializzate le date dei playoff e playout 2023/24 che hanno quale caratteristica il format di una singola partita per giornata in modo da giocare in orari favorevoli ai tifosi e il rispetto del vincolo del 3 giugno per il rilascio dei convocati nelle rispettive Nazionali:

Playoff
TURNO PRELIMINARE (GARA UNICA)
Venerdì 17 maggio 2024 – (6ª vs 7ª)
Sabato 18 maggio 2024 – (5ª vs 8ª)

SEMIFINALI (ANDATA E RITORNO)
Lunedì 20 maggio 2024 – (6ª o 7ª vs 3ª)
Martedì 21 maggio 2024 – (5ª o 8ª vs 4ª)
Venerdì 24 maggio 2024 – (3ª vs 6ª o 7ª)
Sabato 25 maggio 2024 – (4ª vs 5ª o 8ª)

FINALE (ANDATA E RITORNO)
Giovedì 30 maggio 2024
Domenica 2 giugno 2024
Playout
GARA DI ANDATA Giovedì 16 maggio 2024 – (17ª vs 16ª)
GARA DI RITORNO Giovedì 23 maggio 2024 – (16ª vs 17ª)

Condividi