#ioleggoperchè: numeri positivi, ha partecipato anche la Lega B

Dopo la felice conclusione dei dieci giorni di campagna #ioleggoperché 2017 – grazie a cui sono stati donati dai cittadini alle biblioteche scolastiche italiane 111.000 libri a cui si aggiungeranno altri 111.000 volumi donati dagli editori – è arrivato il momento della selezione delle 5 scuole vincitrici del contest #ioleggoperché 2017 per i progetti di promozione del libro e della lettura sviluppati con maggiore creatività.

L’iniziativa è promossa dall’Associazione Italiana Editori in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR), AIB (Associazione Italiana Biblioteche), ALI (Associazione Librai Italiani – Confcommercio) e Libriamoci e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (MiBACT) e di RAI, sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura. Anche la Lega B ha voluto sposare il progetto promuovendo gli eventi proposti dall’organizzazione.

Nel corso della terza edizione, ai 578 eventi spontanei registrati sulla piattaforma dell’iniziativa dal 21 al 29 ottobre, quest’anno si sono aggiunti infatti ben 392 eventi contest: migliaia di studenti e insegnanti appassionati hanno sviluppato, in collaborazione con le librerie gemellate, progetti di straordinaria originalità per partecipare alla sfida.

Il risultato è stato un vero e proprio laboratorio di creatività su scala nazionale dedicato alla passione per la lettura, e la scelta tra le centinaia di attività frutto della fantasia dei ragazzi e ispirate dalle storie di un libro e dalla passione per la lettura è stata davvero lunga e complessa.

Le 5 scuole selezionate da AIE per questa prima edizione sono una scuola dell’infanzia della provincia di Lecce, due primarie – di Bologna e della provincia di Perugia – una secondaria di primo grado e una di secondo grado, entrambe napoletane, gemellate ciascuna con un libreria del proprio territorio.

Le cinque vincitrici si aggiudicano 5 buoni libro del valore di 2.000 euro ciascuno, da spendere nella libreria con cui hanno partecipato al contest e 5 consulenze bibliotecarie specializzate per la creazione e l’organizzazione della biblioteca scolastica, grazie al coinvolgimento di AIB – Associazione Italiana Biblioteche.

Ciò che in particolare ha colpito delle cinque Scuole selezionate è l’originalità progettuale, l’impegno degli studenti, degli insegnanti e dei librai, la loro creatività e la capacità di dare visibilità al progetto in modo efficace, trasmettendo la passione per il libro ai coetanei, agli adulti e ai cittadini del territorio, nelle piazze e nelle librerie. Ognuna con la propria peculiarità e unicità.

Questa prima edizione del contest #ioleggoperché – ha sottolineato Alessandro Monti, vicepresidente di AIE ha ampiamente dimostrato che la lettura non è lontana dalla quotidianità di migliaia di ragazzi e bambini di tutta Italia, ma è spesso parte integrante della loro vita, dentro e fuori dalla scuola, e rientra a pieno titolo tra le loro passioni, svaghi e divertimenti”.

Per saperne di più: http://www.legab.it 

Condividi