Anthony Partipilo si presenta: “La Ternana mi ha dimostrato quanto ci tenesse ad avermi, sono qua per ricambiare la fiducia”

“C’erano squadre interessate a me, e questo mi inorgoglisce, ma la società che mi ha voluto più di tutte e sin dall’inizio mi ha fatto capire quanto ci tenesse ad avermi in rosa è stata la Ternana. Ora sono qua, felice di poter dare il mio contributo in una pizza piena di calore e dal grande blasone”.

Anthony Partipilo è da poco a Terni, ma si è già integrato con i nuovi compagni di squadra, come conferma lo stesso attaccante pugliese nella conferenza di presentazione di questa mattina in sala stampa al Liberati..

“Si, in effetti la prima impressione che ho ricavato è stata molto positiva, siamo tutti concentrati per fare meglio possibile, come sempre sarà il campo a fornire le risposte, ma sono certo faremo bene. Del resto il nostro girone è molto impegnativo, lo conosco a fondo per averci giocato non solo con la Virtus Francavilla ma anche con il Bisceglie; i campi sono caldi, con squadre giovani ed agonisticamente molto agguerrite, noi dovremo essere bravi a tenergli testa, poi sono certo che la qualità necessaria per vincere le partite verrà fuori”.

Riguardo alla sua carriera negli anni precedenti l’arrivo in rossoverde Anthony ha le idee chiare…

“Mi porto dietro un bagaglio di esperienze sia positive che negative, sono partito dalla B, a Bari, poi sono sceso di categoria ma ho avuto la forza di rialzarmi. Negli ultimi anni sento di aver fatto dei passi in avanti da ogni punto di vista, l’aver messo su famiglia probabilmente mi ha maggiormente responsabilizzato e dato serenità; diciamo però che adesso ho solo voglia di concentrarmi sul presente e sul futuro perchè non voglio fare passi indietro, anzi, sono motivato a migliorarmi di giorno in giorno, assieme ai miei nuovi compagni”.

Avrai molta concorrenza in attacco…

“Si, molti giocatori forti, con caratteristiche diverse, dai quali non posso che imparare. Io gioco da trequartista, da esterno di attacco o da seconda punta, sono versatile. Poi ad essere sincero le pressioni e le responsabilità mi piacciono, le trovo stimolanti. A Bari parlano bene di me? Mi fa piacere, non ho rimpianti di nessun tipo, ora sono in una società che facendomi firmare un contratto lungo mi ha dimostrato con i fatti la sua volontà di avermi, ora tocca a me dimostrare quanto valgo e ricambiare la fiducia”.

Condividi