Inaugurato ufficialmente l'”Unicusano Training Center”, Tagliavento: “Soddisfazione ed emozione”

E’ stato ufficialmente inaugurato questa mattina l'”Unicusano Training Center” di via Sabotino. La Ternana Calcio era rappresentata dal vice presidente Paolo Tagliavento mentre la Provincia di Terni dal suo presidente, Giampiero Lattanzi. C’era in rappresentenza del Comune di Terni l’assesore allo sport, Elena Proietti mentre il Coni era rappresentato dal delegato provinciale, Francesco Tiberi. Per la F.i.g.c. regionale c’era Giampiero Micciani, vice presidente vicario.

“Come vice-presidente della Ternana Calcio – ha detto Paolo Tagliaventoho l’onore di presentarvi ufficialmente il centro sportivo Sabotino, che da oggi assume il nome di “Unicusano training center” e viene intitolato, per quanto concerne i campi polifunzionali, alla memoria di Andrea Sciannameo (15enne ternano che in un tragico incidente in bicicletta perse la vita nel 1993, proprio nella zona dove ora sorge il centro). Abbiamo voluto inaugurare ufficialmente il centro a distanza di qualche mese dalla prima conferenza, proprio per dare la possibilità alla città di vedere la differenza tra il “prima” ed il “dopo”.
Colgo l’occasione per rivolgere un affettuoso saluto ai familiari di Andrea (la mamma, il papà ed il fratello) e ringrazio Giampiero Lattanzi per il prezioso apporto offertoci come presidente della Provincia. L’impianto – ha proseguito Tagliaventoè frutto dell’investimento economico voluto dal nostro presidente Stefano Bandecchi e del contributo straordinario di tutte le persone coinvolte, non solo all’interno della Ternana Calcio. Tutti sono stati determinanti ed hanno lavorato senza sosta con una passione fuori dal comune; passione che nasce dall’amore per i colori rossoverdi e dall’emozione di costruire insieme qualcosa che rimanga a disposizione di tutta la città. L’”Unicusano training center” – ha concluso il dirigente delle Ferediventa quindi la casa del settore giovanile rossoverde e al contempo patrimonio presente e futuro del nostro club. Come noto i campi polifunzionali, che portano il nome di Andrea Sciannameo, verranno utilizzati gratuitamente nelle ore di educazione motoria dagli studenti dell’Istituto Tecnico, economico e professionale “A. Casagrande e F. Cesi”, a dimostrazione del legame indissolubile tra la Ternana Calcio e il suo territorio. Perché noi rappresentiamo Terni e la sua gente e intendiamo radicarci sempre di più e sempre meglio nel nostro tessuto sociale”.

Il presidente Giampiero Lattanzi si è soffermato sul recupero dell’area dove è nato il centro:

“Circa un anno fa quando demmo in concessione il campo Sabotino alla Ternana Calcio nessuno avrebbe scommesso in un così rapido evolversi dei lavori tale da poter vedere il campo restituito alla cittadinanza così come oggi si presenta. E’ una bella soddisfazione perché dopo le difficoltà che hanno vissuto le province i nostri campi erano impianti che da una condizione di eccellenza versavano in uno stato di degrado e abbandono, dati in concessione a diverse società e associazioni sportive che da dilettanti non potevano permettersi che manutenzione ordinaria e purtroppo anche quel campo, seppur rivolto ad attività giovanili minori, era ancora in terra, condizioni adeguate forse per le squadre giovanili, ma privo delle condizioni di eccellenza di cui gode ora. Ho avuto modo di dirlo quando abbiamo fatto la consegna dei lavori: questo centro – ha aggiunto Lattanzi assume una valenza ancor maggiore perché sarà rivolto alle attività giovanili della Ternana e oggi come non mai, con il Covid e altri valori e riferimenti che sono venuti a mancare, i giovani trovano nel calcio quell’attrattiva forte capace di distoglierli da altre attrattive meno nobili e più pericolose. L’impianto – ha concluso – va a recuperare un’area che rischiava di diventare nottetempo per centri di aggregazione non proprio da vita parrocchiale”.

L’assessore Elena Proietti si è detta “Estremamente soddisfatta del rapporto di collaborazione eistente con la Provincia di Terni e con la Ternana Calcio che ricordo essere punto di riferimento non solo dei ternani ma di tutto il nostro territorio. Il lavoro che sta svogendo la società rossoverde, in particolare sul fronte della crescita dei giovani, è innegabile; in particolar modo in questo periodo in cui siamo balzati agli onori delle cronache per i fatti drammatici che tutti conosciamo”.

Il delegato Coni, Francesco Tiberi: “Quando riprende lo sport, riprende la vita. Si tratta di impianto bellissimo e funzionale – ha concluso – e pensare che i campi polifunzionali siano dedicati alla memoria di Andrea Sciannameo mi emoziona sinceramente”.

“Complimenti sinceri a tutti, il centro è bellissimo – ha detto Giampiero Micciani, vice presidente vicario del C.R.U. – a Terni ci sono pochi campi quindi averne uno di questo livello è motivo di grande soddisfazione”.

 

 

 

Condividi